Smith il nostro “eroe” anti-covid

Di cani al mondo se ne vedono tanti; molti sono sedentari e attaccati al proprio padrone, ma San Giovanni ne ha uno davvero speciale. Si chiama Smith ed è uno dei “cittadini” più famosi e più liberi. Oggi, forse, è anche il più invidiato. Non è, infatti, il classico cane che tutti immaginiamo, quello che vediamo in TV o nelle pubblicità, legato al padrone e ai suoi movimenti. Smith non è neppure di razza, è anziano e zoppica. E’ un meticcio di media taglia ed ha la “veneranda” età di 20 anni. Ha un manto marrone chiaro, come un cioccolatino al latte, e il pelo è metà scuro e metà chiaro. Non è un gran che di bellezza, ma forse lui è un eroe, sì un eroe della libertà, specie in un periodo in cui la libertà manca a tutti. Il Covid ci ha impedito di uscire di casa e stare con gli altri, ma non a Smith, che nonostante la pandemia, gira libero, senza mascherina, autocertificazione e gel a portata di “zampa”. Fortunato! E’ l’unico a non avere restrizioni e, nonostante la “zona rossa o arancione” o il “coprifuoco”, vaga spensierato a tutte le ore. La sua particolarità è proprio la sua instancabile voglia di libertà. Ogni giorno esce di casa da solo e, senza padrone, vaga coraggioso per la città. Lo fa con abilità, rispettando semafori e attraversando le strisce, infischiandosene delle regole anti-Covid e senza mai rischiare di essere investito dalle auto. Ormai è abituato, è la vita che ha scelto fin da piccolo. Tutti a S. Giovanni lo conoscono da anni, sanno che Smith non vuole il guinzaglio e non ha bisogno della museruola, tanto non fa male a nessuno e quando qualcuno gli si avvicina non “mantiene le distanze”, accetta complimenti e carezze. A suo modo “parla” con tutti, senza paura di contagiarsi. Attraversa le strisce senza timore, cammina con eleganza e va dove vuole. “Rientra solo la sera per cena e qualche volta fa visita alla fidanzata, una canina qui vicino. Trascorre il tempo facendo gimkane tra la gente, annusando, correndo indisturbato per giardini, parchi e strade. Spesso attraversa il fiume da solo sul marciapiede del ponte Ipazia per andare in Oltrarno a scoprire cose nuove e magari altre fidanzate” racconta il suo padrone. A noi il Covid, invece, ci costringe a casa, ci fa fare le lezioni in Dad, ci impedisce di giocare, fare sport, studiare in gruppo, divertirci. Smith fa tutto quello che noi non possiamo fare! Ma il suo girovagare dà coraggio e speranza. Se come disse Carrie Jones «il segreto della felicità è la libertà e il segreto della libertà è il coraggio», beh Smith di coraggio ne ha da vendere ed anche noi dobbiamo averne per superare questo difficile momento! Stringendo i denti, senza paura, come fa Smith quando attraversa la strada! Ecco perché lui, ora è il piccolo, ma grande, eroe sangiovannese!

Classe 2A

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI