Come fare business da adolescenti

Con l’approdo dei social sui nostri dispositivi è diventato sempre più importante e facile essere famosi. Ma se si pensa che basti fare una storia per diventarlo, ci sbagliamo di grosso: infatti c’è molto lavoro dietro per trovare i contenuti giusti che possano catturare l’attenzione. Il segreto sta nella capacità dell’influencer di comunicare, consigliare in maniera semplice e diretta, con indicazioni e suggerimenti, che risultino utili, facili da realizzare e anche divertenti. Durante il lockdown molti ragazzi, spesso annoiati, hanno avuto l’opportunità di creare dei loro brand, riuscendo a sfruttare le loro capacità per dare il via ad un’azienda vera e propria. Questo, in alcuni casi, è diventato il loro passaporto verso la fama, autofinanziandosi e cercando di intrattenere e far vedere come nascono i propri prodotti. Più semplicemente in molti diventano testimonial di brand conosciuti, dietro pagamento, sponsorizzando una o più aziende. In che modo pubblicizzano questi brand? Gli influencer pubblicano contenuti, mettendo in risalto il prodotto interessato: più like, commenti e condivisioni riceverà il post, più grande sarà il guadagno, sia per l’azienda, sia per chi l’ha pubblicato. Come in tutte le cose, ci sono sempre due facce della medaglia. Sicuramente avere un proprio business e delle proprie responsabilità può essere difficile e a volte stressante, ma ci aiuta anche a maturare e gestire le nostre spese, ad essere più autonomi, responsabili e consapevoli di come funziona il mondo degli affari e la realtà in genere. Questi ragazzi stanno creando il loro futuro, sperando che un giorno possano diventare leader di aziende famose ed internazionali. Purtroppo ci sono anche molti aspetti negativi: uno di questi è sicuramente la dipendenza dal guadagno, sia da parte dei ragazzi che delle loro famiglie, le quali spesso incitano i propri figli a spingersi sempre oltre. Pur di guadagnare, molti ragazzi, sono disposti a vendere proprie foto private a persone sconosciute con scopi non sempre leciti. Molti degli idoli di oggi sono diventati famosi grazie ai social e per mezzo di questi hanno iniziato la loro carriera, come per esempio i cantanti Justin Bieber ed Ed Sheeran, e le influencer Ludovica Olgiati e Chiara Ferragni. Tuttavia ci chiediamo: perché vogliamo crescere così presto e vogliamo già fare soldi anziché goderci i nostri anni più belli? Perché abbiamo tutta questa fretta? Noi personalmente crediamo che per entrare nel mondo del lavoro ci sia ancora molto tempo davanti e che sia meglio godersi la propria adolescenza in modo spensierato.

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI