La Costituzione, un gioca da ragazzi

‘Celo manca, celo manca’, un mantra che ha accompagnato l’infanzia dei nostri genitori e la nostra, perché i tempi cambiano ma le mode, talvolta, restano e quella delle figurine sembra intramontabile. Così oltre all’album dei calciatori, dei Cucciolotti, dei Pokemon e dei Gormiti anche la Costituzione ha oggi il suo album. A seguito di un bando della Fondazione Marchi per celebrare i 70 anni della nostra Carta costituzionale, a Giacomo Signorini è venuta l’idea di creare un album per conoscere pagine della nostra storia divertendosi. La sinergia tra Fondazione Marchi e circolo Arci Loriano Bugiani ha permesso di realizzare ben 1300 copie dell’album, che con le sue 200 figurine ripercorre le tappe principali della storia d’Italia, dalla disfatta di Caporetto del 1917 all’entrata in vigore della Costituzione il 1° gennaio 1948. Le pagine che compongono l’album non si occupano, però, soltanto delle vicende storiche ma anche di cronaca nera, sport, cultura e spettacolo con uno sguardo rivolto ai padri e alle donne costituenti e ai presidenti della Repubblica, per concludersi con uno spazio dedicato alla nostra città attraverso personaggi e monumenti di quel periodo. E così tra una figurina che ritrae piazza della Resistenza e una sul cimitero brasiliano, tra un’immagine di Silvano Fedi e un’altra di Ugo Schiano, possiamo comprendere il contributo che Pistoia ha dato alla nascita della Repubblica, attraverso uomini e donne che hanno dedicato la vita alla causa nazionale. L’album della Costituzione è anche un gioco didattico con i ragazzi protagonisti: siamo proprio noi a dover scrivere la didascalia di ognuna delle 200 figurine che lo compongono nella pagina finale dell’album stesso. Omaggiato di una copia della raccolta, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sottolineato in una lettera l’importanza educativa del progetto che «consente ai ragazzi delle scuole pistoiesi di compiere un affascinate viaggio nel tempo alla riscoperta delle tappe storiche e dei protagonisti della storia italiana degli ultimi cento anni». Inaspettato il successo dell’iniziativa che ha coinvolto numerose scuole di Pistoia e provincia ma che è destinato a raggiungere anche altri istituti d’Italia che hanno mostrato interesse al progetto. Così sui banchi di scuola, oltre a quaderni e libri di testo, oggi si guadagna il suo posto anche l’album della Costituzione che tra una figurina e l’altra sembra essere destinato a fare la storia, diventando strumento essenziale per la conoscenza di quel documento che, nonostante i suoi 72 anni di vita, ha ancora molto da insegnare soprattutto a noi ragazzi.

Classi 3C, 3G

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI