Internet. E la vita è rivoluzionata

Internet è una grande invenzione del nostro secolo, ha rivoluzionato la nostra vita, ma come ogni altra cosa ha i suoi pro e i suoi contro. Gli utenti dovrebbero essere educati in maniera più approfondita sull’argomento: sarebbe interessante introdurre nelle scuole questo tema sin dalle elementari, per migliorare la generazione degli internauti del presente e del futuro. Internet è una rete di reti, tutte collegate tra di loro, che connette vari dispositivi in tutto il mondo e rappresenta, dalla sua nascita, uno dei maggiori mezzi di comunicazione (insieme alla radio e alla televisione): si tratta di una connessione globale tra reti di telecomunicazioni diverse e viene utilizzato un motore di ricerca, il più famoso è Google. La diffusione di Internet e dei suoi servizi ha rappresentato una vera e propria rivoluzione tecnologica e socio-culturale dagli inizi degli anni Novanta (assieme ad altre invenzioni come i telefoni cellulari e il Gps) nonché uno dei motori dello sviluppo economico mondiale nell’ambito delle Tecnologie dell’Informazione e della comunicazione. L’origine di Internet risale agli anni Sessanta, su iniziativa degli Stati Uniti d’America, che misero a punto, durante la guerra fredda, un nuovo sistema di difesa e di controspionaggio. L’Italia fu il quarto Paese europeo a connettersi in rete, dopo la Norvegia, Regno Unito e Germania, grazie ai finanziamenti del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. La connessione avvenne dal Centro nazionale universitario di Calcolo Elettronico all’Università di Pisa e il collegamento avvenne il 30 aprile 1986, intorno alle ore 18. L’introduzione di internet ha prodotto degli enormi cambiamenti. Tutti noi abbiamo a disposizione una miniera inesauribile di informazioni. Tutto ciò è una risorsa estremamente valida, ma dobbiamo saperla usare con le dovute precauzioni. Soprattutto noi giovani dobbiamo stare attenti all’uso di internet e sviluppare maggiore senso critico rispetto alle informazioni che vi troviamo. Molto spesso diamo per scontato che le notizie presenti sulla rete siano veritiere o abbiano un valore scientifico, purtroppo non è così. Bisogna sempre accertarsi della fonte, ovvero del sito da cui provengono i dati che acquisiamo. I siti che utilizziamo per le nostre ricerche devono essere sempre siti istituzionali o di provata credibilità, altrimenti le notizie potrebbero essere false, «fake news». Per sviluppare questa competenza c’è bisogno di molto studio personale e pensiamo che solo la scuola ci possa guidare in percorso di formazione che ci permetta di affacciarci al mondo d’oggi con sufficiente spirito critico. Per cui siamo sicuri che grazie alla scuola e all’uso delle nuove tecnologie, come internet, la nostra generazione di internauti compirà molti progressi.

Classi 2A, 2B

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI