Alimentazione e diete, che confusione

Abbiamo scelto di confrontarci su questo argomento vastissimo in parte perché si parla sempre più di alimentazione buona o cattiva e in parte perché ci hanno spinto i nostri prof, che spesso ci dicono che mangiamo troppi cibi spazzatura. Eccoci quindi ad iniziare questo viaggio nel mondo del cibo. Dire che il benessere vien mangiando è reale. Mantenere una alimentazione sana è utile sia a chi fa sport sia a chi non lo fa, ma soprattutto a chi non lo fa. Il cibo è fondamentale nella nostra vita infatti ci fornisce energia e permette al corpo di funzionare correttamente. Il binomio alimentazione e salute non esiste a caso, Ippocrate diceva “fa che il cibo sia la tua medicina”. Però non tutti i cibi sono medicine, cioè sono salutari,ad esempio non lo sono i cibi dei fast food e i dolci. Spesso questo aspetto basilare viene trascurato per diversi motivi, anche se avere una dieta ordinata serve a preservare la nostra salute e a prevenire malattie legate al cibo. I motivi sono vari, ad esempio avere una vita disordinata e movimentata, mangiare spesso fuori casa e cibi non ordinari, come sushi, hamburger e altri cibi stranieri, che possono alterare l’equilibrio intestinale. Le vitamine e i minerali sono micronutrienti indispensabili per la vita e spesso si crede che gli integratori possano sostituire quelle naturalmente contenute negli alimenti, ma non è così. Il Ministero della Salute obbliga i produttori di questi integratori a scrivere sulla confezione: «Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano». Quindi, una pillola non può sostituire frutta e verdura, latte o altri alimenti che naturalmente contengono vitamine e minerali. Ma i messaggi pubblicitari che invadono le nostre case ci dicono che possono incidere positivamente sulla nostra salute. È invece consigliato mangiare molta frutta prima di uscire, piuttosto che portarsi una scatola di integratori alimentari quando si va a fare qualsiasi tipo di sport. Per mantenersi in forma molte persone, invece di mangiare sano e fare sport, preferiscono affidarsi ad una dieta, eccone alcune curiose, ma è bene sempre stare attenti alle controindicazioni: Weight Watchers nasce negli USA negli anni ‘60 da una giovane donna che credeva nella dieta come percorso di educazione alimentare da costruire insieme. Dieta del biscotto: la Cookie diet del dottor Sanford Siegal sta dilagando. Dieta del gruppo sanguigno: si basa sul principio che ciascuno dei 4 gruppi sanguigni (0, A, B e AB) risponde in modo diverso al cibo. Non ci resta che augurare a tutti buona dieta e ricordare ancora una volta che un corretto regime alimentare, accompagnato dall’attività fisica, è l’ideale per perdere peso in modo veloce, naturale e duraturo.

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI