Tutti i vantaggi della spesa “intelligente”

Esiste un’alimentazione corretta? Questo è l’argomento affrontato durante l’incontro che si è tenuto alla scuola media Viani tra gli studenti e alcuni soci e dirigenti Conad. Per prima cosa ci si è chiesti qual è il problema dell’alimentazione di oggi. La scelta migliore è seguire la dieta mediterranea perché è una delle più complete diete al mondo per una giusta alimentazione. Essa prevede il consumo giornaliero di frutta e verdura e l’uso di spezie, aglio e cipolle al posto del sale, che va consumato in quantità minime. Questa è un’abitudine salutare a cui dovrebbero essere educati i bambini fin dall’infanzia. Le persone dovrebbero essere abituate a mangiare cibi sani pur senza rinunciare ad alcuni alimenti, come i dolci, che però dovrebbero essere scelti con attenzione tra quelli che contengono meno conservanti e sostanze grasse. Per una corretta alimentazione sarebbe importante che le famiglie facessero la spesa in modo intelligente, ma che cosa significa? «Consiste nella programmazione del menù settimanale, in modo da equilibrare i pasti, evitando di proporre sempre i soliti cibi e gli stessi nutrienti. È molto importante anche rispettare la stagionalità dei vari prodotti, perché così facendo si evita di importarli da paesi stranieri e si riduce anche l’impatto ambientale provocato dall’uso dei mezzi di trasporto. Che cosa è importante guardare quando si fa la spesa? «Leggere le etichette è fondamentale per capire da cosa sono composti i prodotti e scegliere perciò quelli più sani. È inoltre indicata la provenienza degli alimenti; la scelta migliore è acquistare prodotti italiani ed europei, perché la legislazione sull’uso dei conservanti, degli additivi, dei pesticidi nelle coltivazioni è molto severa e anche la scelta del mangime negli allevamenti animali è controllata, garantendo così il consumatore ». Qual è la cosa più importante da fare per una sana alimentazione? «La cosa principale è essere curiosi; la curiosità ci deve spingere a cercare informazioni – usando anche internet – riguardanti tutti gli alimenti che consumiamo e capire se sono genuini o meno, oppure leggere con molta attenzione le etichette dei prodotti, per scoprire quali elementi sono contenuti in essi». Come garantite la qualità dei prodotti che vendete e l’igiene nei vostri punti vendita? «Siamo continuamente sottoposti a controlli interni, effettuati dal nostro personale, ed esterni: circa quattro volte l’anno i Carabinieri del dipartimento dei NAS e l’ASL controllano la qualità dei prodotti e l’igiene nei punti vendita». Come gestite i prodotti vicini alla scadenza? “Alcuni punti vendita hanno stipulato degli accordi con Associazioni che aiutano le persone in difficoltà, per cui i prodotti che stanno per scadere vengono donati a queste associazioni che li usano entro la data di scadenza”.

Classe 2C

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI