Spiagge e tartarughe, sorvegliati speciali

Crescono le polemiche sull’ultilizzo del litorale per effettuare eventi sportivi come le gare di motocross. Il 26 ottobre 2019 a Marina di Campo si è svolta la gara di motociclette, che si è conclusa con la morte del motociclista 52enne Andrea Zambelli. Crediamo che certe iniziative diano l’impressione che si possa organizzare qualsiasi cosa sulle spiagge; e allora ci chiediamo: i lavori con le ruspe per spianare la spiaggia alle cinque di mattina, le feste rumorose, le gare di moto e molte altre attività, posso allontanare le tartarughe e danneggiare l’ambiente? Le scuole medie di Marina di Campo hanno trattato l’argomento della tutela delle spiagge elbane e degli animali che le popolano, in particolare delle tartarughe marine, grazie anche all’ente del Parco nazionale dell’arcipelago toscano e Legambiente; realizzando un video chiamato “la casa nel mare”. In 150 anni abbiamo prodotto 8,3 miliardi di plastica: bottiglie, sacchetti, imballaggi, stoviglie e cannucce finiscono negli oceani, creando vere e proprie “isole” di rifiuti, che minacciano la fauna marina finendo nella loro catena alimentare. Organizzando una gara di moto in spiaggia, il comune è andato contro l’idea dei ragazzi di salvaguardare la spiaggia. Nel video che è stato realizzato, vengono mostrati prima i luoghi di nidificazione delle tartarughe all’isola d’Elba; successivamente i ragazzi spiegano come comportarsi e cosa non fare se si avvistano delle tartarughe o un nido di caretta caretta, con iniziative molto utili per educare gli alunni a rispettare l’ambiente che ci circonda. «Ci è sembrato giusto che fossero i giovanissimi di Marina di Campo, dove c’è stata la prima ed eccezionale nidificazione della tartaruga Federica, a spiegare come bisogna comportarsi in caso di avvistamento di una tartaruga o delle sue tracce», spiega una responsabile di Legambiente dell’arcipelago toscano. Visti i numerosi episodi di nidificazione delle caretta caretta, le organizzazioni ambientaliste hanno coinvolto i cittadini in “ronde“ anche notturne per garantire la sicurezza delle uova. In alcuni casi sono state addirittura messe le telecamere di sorveglianza per scongiurare peri- Tartarughe appena nate sulla spiaggia di Marina di Campo colose intrusioni.

Classe 3A

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI