I cuori livornesi battono al ritmo dei remi

A Livorno, ormai da secoli, otto rioni si sfidano attraverso gare remiere, risvegliando in ogni livornese l’amore e la passione per il proprio mare. E’ una tradizione risalente a quando le navi mercantili che apparivano nei pressi della Torre della Meloria, scatenavano una vera e propria competizione tra gli scaricatori portuali, i famosi “Risicatori” che cercavano di arrivare per primi sottobordo e conquistarsi il diritto a scaricare la merce sulle banchine. Da qui nasce proprio il detto livornese: “Chi non risica non rosica”; chi non rischia non mangia. Fu proprio la famiglia Neri, fondatrice dell’omonima azienda dell’800, che decise di dedicare una gara ai “Risicatori”. I rioni partecipanti alle gare remiere sono otto: Ardenza, Borgo, Labrone, Ovo Sodo, Salviano, Pontino, San Jacopo e Venezia, che si distinguono tra loro grazie alla storia, ai colori e, soprattutto al quartiere. Ogni rione partecipa alle sfide in mare con i gozzi. I rioni si sfidano tra loro in quattro gare diverse: Coppa Barontini, la coppa Risiatori, il Palio Marinaro e la Gara dell’Antenna. Quest’ultima ha origini antiche, inserita nel quadro delle rievocazioni storiche della Regione. I vogatori dopo aver percorso il quadrilatero di circa 600 metri, devono risalire l’antenna d’acciaio di 12 metri dove sventola un drappo chiamato “cencio”. Il primo che riesce ad appropriarsene vince la gara. Chi in barca, chi a piedi, le persone si godono le magnifiche gare, portando bambini e partecipando attivamente con commenti e battute tipiche di ogni buon livornese. Ma è la Coppa Barontini che coinvolge in maniera unica e spettacolare i livornesi. La gara remiera che nel 2020 sarà disputata il 13 giugno e che viene fatta in notturna a cronometro lungo i fossi del pentagono Bontalenti, un circuito di 3200 metri nel centro più caratteristico della città. È anche la competizione più popolare e seguita, nata nel 1966 per volere della sezione Pci San Marco Pontino in memoria del partigiano livornese Ilio Barontini membro dell’ assemblea costituente e senatore della Repubblica. Ad ogni gara si vedono gruppi labronici emozionati che tifano per il loro rione, sperando ogni volta in quella gioia tipica del vedere i propri colori salire sul podio. Oggi l’associazione Coppa Barontini è presieduta da Claudio Ritorni.

Classe 3M

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI