“E uscimmo a riveder le stelle!”

Incredibile ma vero, la nostra scuola situata nel cuore verde d’Italia, è ora protagonista in Europa grazie al progetto ERASMUS+ KA229 “… e quindi uscimmo a riveder le stelle”. Siamo scuola capofila, ciò vuol dire che tutta l’organizzazione del progetto è affidata al nostro Istituto che dovrà gestire la mobilità di studenti e docenti. Ma parliamo di numeri: sono coinvolti 100 alunni, 60 insegnanti e 4 paesi partner: Finlandia, Regno Unito, Spagna e Grecia. La novità sta nel fatto che i protagonisti del progetto sono giovanissimi, l’età si attesta tra i 9 e i 12 anni. Ma perché sono stati scelti proprio questi Paesi europei? Perché la loro posizione geografica permette di osservare la volta celeste da diverse latitudini. Lo scopo di questo progetto è quello di consolidare le competenze scientifiche e matematiche degli alunni mediante l’utilizzo del metodo sperimentale. Il progetto è di durata biennale e in questi 2 anni gli alunni si avvicineranno allo studio dell’astronomia e acquisiranno conoscenze e abilità che poi potranno sperimentare dal vivo. Inoltre, durante gli scambi culturali che i ragazzi avranno nei vari paesi partner, conosceranno nuovi modi di vivere e si renderanno conto che la latitudine influenza anche il clima e il paesaggio. Il primo gruppo di studenti e insegnanti, insieme alla Dirigente scolastica, è già partito alla volta della Finlandia, a Ivalo, il 19 gennaio. Fra le tante attività preparatorie suggestiva è stata l’osservazione delle varie costellazioni effettuata la sera del 15 gennaio, in cui gli alunni, a Brufa, hanno fatto significative esperienze di astronomia individuando: Cassiopea, il Grande Carro, la cintura di Orione, le Pleiadi in una splendida notte stellata. Gli scambi si concluderanno in Italia nel maggio 2021 con l’arrivo nel nostro Istituto degli studenti dei Paesi europei partecipanti. In ogni mobilità gli alunni avranno la possibilità di svolgere attività diverse: in Finlandia approfondiranno i movimenti del sole nella volta celeste ed osserveranno l’aurora boreale e le notti polari. Nel Regno Unito, a Greenwich, studieranno i moti della Terra e il reticolato geografico. In Spagna, invece approfondiranno la storia delle scoperte scientifiche legate all’astronomia. Infine in Grecia, tratteranno le costellazioni nella mitologia. I ragazzi comunicheranno in inglese grazie anche al potenziamento di lingua effettuato dai docenti e perciò potranno confrontarsi con gli studenti stranieri anche nell’utilizzo del linguaggio specifico dell’astronomia. E chi non partirà ? Sarà in contatto con i ragazzi dei Paesi partner attraverso la piattaforma e.Twinning. Buona Europa a tutti …

Classi 3A, 3B, 3C

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI