Benessere, parliamo di cibo sano

Andrea ha chiesto a sua nonna il cibo che più amano mangiare in famiglia ricetta calabrese: ‘Pasta fatta in casa (fileja), peperoncino piccante e la ‘nduja’. Suada e la nonna di Melissa ci hanno portato la ricetta del Tavë dheu, la Carne in terracotta piatto tradizionale albanese. La nonna di Matteo ci ha spiegato come cucinare l’osso buco, mentre la mamma di Aicha come si cucina in Senegal lo Yasa, riso, pollo e spezie e il padre di Bijou il ‘Ceebu yapp’ e il ‘Fataya’ ripieno. ‘Il cibo: mangiare cibo sano non deve essere un sacrificio, bensì il modo più concreto per aiutare il proprio corpo a vivere in salute. Seguire un’ alimentazione sana non deve essere una penitenza, ma un modo di approcciarsi alla vita e di volersi bene: i benefici di una dieta salutare sono enormi sia per il corpo sia per la mente. Assumere cibo sano è un’abitudine che può regalare molti benefici in termini di bellezza e salute anche mentale: mens sana in corpore sano. Per ‘mangiare sano’ si intende in breve l’abitudine di alimentarsi in maniera equilibrata, pulita e salutare. ’ Noi ragazzi abbiamo voluto affrontare questo argomento andando a chiedere ai nostri genitori, parenti, amici e vicini di casa, cosa voglia dire Alimentazione sana e capire cosa mangiamo noi e anche le persone che conosciamo bene, se le nostre abitudini alimentari sono giuste o sbagliate, le ricette tipiche, che tipo di spesa fanno, cosa vuol dire “straviziare” e capire se quache volta possiamo mangiare un alimento un po’ piu’ zuccheroso oppure no. Le parole che abbiamo riportato sono della naturopata intervistata a scuola, la dottoressa Giovanna Florio, che ci ha detto tanto sull’alimentazione giusta da seguire. «Bisogna prima di tutto imparare ad apprezzare il cibo naturale e semplice, a scapito di piatti troppo elaborati e grassi, frutta fresca, farina biologica; iniziare a ricercare tutto ciò che è integrale: riso, pasta, pane e cereali; adottare un atteggiamento sano verso il cibo e mangiare per nutrirsi e non per noia, compensazione o stress; praticare attività fisica che è complementare alla dieta sana e aiuta a mantenere in forma il corpo e la mente. Il corpo è una macchina perfetta – ci ha spiegato- e per mantenerla tale ha necessità di assumere una certa quantità di valori nutrizionali, che determinano il cosiddetto fabbisogno reale, calcolato sulla base dell’età, del sesso, dal tipo di muscolatura e di vita che si svolge, ma anche delle predisposizioni metaboliche, delle eventuali patologie ereditarie. Per un individuo medio i componenti nutrizionali da assumere sono; 2 lt di acqua al giorno, lipidi massimo 300/mq al dì, carboidrati e proteine necessarie per l’energia, vitamine AB- B1-C-D, acido folico, sali minerali, le fibre alimentari circa 30g al giorno e antiossidanti per ridurre il rischio di malattie metaboliche ».

Classe 1A

PER APRIRE LA PAGINA CLICCA QUI