Ecco a voi il palio della rivalsa di Bettolle

Ecco a voi il palio della rivalsa di Bettolle
Ecco a voi il palio della rivalsa di Bettolle

 

Il palio di Bettolle è molto importante per i suoi abitanti, che aspettano tutti gli anni il periodo in cui si svolge, l’unico momento in cui si riunisce tutto il paese e si possono ritrovare moltissime amicizie ormai dimenticate. Si pratica ormai da 27 anni e non è considerato una sfida, ma un vero e proprio incontro delle contrade che per rendere questo molto più divertente hanno deciso di fare una piccola gara, ma solo in modo amichevole: con il tempo si sono aggiunte le altre attività presenti oggi, ossia il calcetto, il palio dei “cittini”, la provaccia. Il Palio di Bettolle si fonda su un episodio avvenuto nel 1500, quando Ascanio della Cornia, signore di Castiglion del Lago, si rese protagonista di una singolare azione bellica contro il fortilizio senese in terra Chianina di Bettolle. Costui passò il ponte a Valiano con 300 cavalli e 2000 fanti e arrivato al Poggio di Bettolle in Valdichiana, dove si ergeva il Castello con oltre 40 capanne, fu appiccato il fuoco e bruciato tutto. Il Palio ha quindi come tema la rievocazione dell’episodio per mezzo di un Corteo Storico con Costumi del 1500 composto dai figuranti delle cinque contrade – Montemaggiore, La Ceppa, Il Casato, Il Poggio e Le Caselle – ed una successiva gara che viene vinta dalla contrada che per prima riesce a spengere l’incendio in cima alla sagoma di un castello appositamente ricostruito. I costumi portano i colori delle bandiere e tutti i personaggi – la dama, il cavaliere, il gonfaloniere, il portabandiera, i paggetti, il tamburino, gli sbandieratori, tranne gli atleti e gli scalatori, – sono vestiti in stile rinascimentale, in velluto arricchito di perle o ricami e copriscarpe in pelle. Le contrade La Ceppa: durante l’occupazione tedesca nel 1944 i soldati per riscaldarsi abbatterono un ceppo di legno nella proprietà del Conte Gualfredi e da allora la Ceppa del pino è diventata lo stemma della contrada più vittoriosa di Bettolle a pari merito con le Caselle. Il Poggio: si chiama così perché è la parte più alta del paese e comprende il centro storico dove una volta era situato il castello cui fu appiccato il fuoco. Lo stemma della contrada è rappresentato dalla torre del campanile della chiesa di Bettolle localizzato nel centro storico. Le Caselle: è la più piccola, si estende nella parte nord-ovest del paese ed è sede di ritrovamenti di importanti reperti Etruschi. È una delle più vittoriose del paese, con ben 9 pali come La Ceppa. Il Casato: prende il nome dall’omonima villa del Casato, la sua bandiera ha come simbolo un’aquila nera a due teste e nello sfondo brillano il giallo e il blu; ha vinto 5 trofei per i migliori sbandieratori, 1 per il corteo storico e 1 per la gara principale. Montemaggiore: situata al centro del paese, con colori rosso e verde, ha vinto il palio 3 volte.

Classi 2A, 2B

PER APRIRE LA PAGINA CLICCARE QUI