Campionato di Giornalismo la Nazione

Riscoprire il pasto sano

IL CIBO è molto importante per l’uomo, si mangia tutti i giorni, per avere l’energia, i mattoni del nostro corpo, il giusto funzionamento dell’organismo e, non ultimo, il piacere! Ma c’è differenza fra cibo sano e non sano. In questo secolo, i giovani mangiano i cibi a cottura rapida, perché sono pronti subito, hanno un gusto buono e ingredienti semplici: ma sono sani? Per avere una cottura rapida, i prodotti vengono precotti e così perdono proteine, acqua e sostanze nutritive; questi cibi hanno più grassi e sale, fanno più ingrassare e predispongono ad un sacco di malattie che neanche conosciamo. Oggi a lezione abbiamo fatto delle ricerche: sembra che il cibo sano convenga! La frutta, la verdura, le carni bianche, il pesce e altre cose naturali, prima di tutto, fanno rimanere in forma, e poi, più ti abitui a mangiare bene, più desideri farlo. Secondo un esperimento, con soli 8 euro al giorno puoi mangiare un pasto molto sano; e se insisti per almeno un mese, avrai la pelle più bella e il tuo corpo diventerà più forte. Però è anche molto faticoso, perché bisogna cucinare tutto partendo da zero e ci vuole più tempo e impegno, e perché si deve rinunciare a quelle schifezze che, è inutile negarlo, piacciono a tutti; quindi questo può rendere un po’ tristi, soprattutto quando si tratta di mangiare fuori con gli amici. Abbiamo anche letto, però, che a lungo andare proprio il consumo di sostanze sane dovrebbe invece indurre il buonumore. Questo risultato spaventa, perché abbiamo visto che il cibo sano costa di più. Certo, lo vediamo da noi che è meglio pagare un po’ di più in cambio di qualcosa di migliore, ma di solito la differenza non è troppa. L’acqua, ad esempio è fondamentale per il nostro corpo; ne siamo composti per circa il 60%! Beviamo tutti i famosi 2,5 litri di acqua al giorno raccomandati? Non è vero che le acque migliori sono quelle che costano di più. Basta fare un giro e controllare tutte le etichette, che per obbligo devono riportare l’elenco di tutte le sostanze disciolte. Si può scoprire addirittura che la stessa acqua, della stessa fonte viene imbottigliata con marchi diversi e venduta a prezzi molti diversi! A Prato, poi, come in altre fortunate città, puoi prendere gratuitamente l’acqua dai «fontanelli», che sono ormai istallati in diverse zone e erogano acqua naturale, refrigerata e gassata, che viene costantemente controllata e filtrata: un grande risparmio per i cittadini e meno danni per l’ambiente. Insomma, in questo mondo abbiamo tante risorse, ma non le sappiamo usare bene. Speriamo che tutti possano conoscere la sana alimentazione e che abbiano la possibilità di seguirla. Noi, d’ora in poi, ci proveremo.

Classe 3C - Tutor: Marzia Buceti

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI