Campionato di Giornalismo la Nazione

120 anni e non li dimostra

L’ISTITUTO Pio X Artigianelli quest’anno compie 120 anni di storia. Per noi che facciamo parte di questa realtà è un evento molto importante, perciò abbiamo deciso di scrivere questo articolo. Nel 1899 il signore fiorentino Cesare Parissi decise di fondare un istituto di accoglienza per ragazzi che trovò luogo in via delle Caldaie. Il suo scopo era quello di insegnare mestieri da artigiano ai bambini di strada orfani ed ai figli degli operai, entrambi considerati «non abbastanza infelici» da poter andare negli istituti per disabili. Questi bambini, probabilmente, sarebbero finiti per la strada diventando ladri o piccoli criminali. Attraverso la scuola i ragazzi imparavano un mestiere grazie all’aiuto di artigiani esperti che si prendevano cura di loro come «principali e padri», qui venivano anche educati all’amore per la religione e agli scritti del Vangelo secondo gli insegnamenti dei padri Scolopi. Per essere ammessi nell’Istituto i giovani dovevano essere residenti a Firenze, cattolici, poveri e con un’età compresa fra i 6 ed i 13 anni. Le lezioni duravano dalle 7 del mattino fino alle 7 di sera con lo scopo di formare buoni operai e buoni cittadini: durante la mattina lavoravano all’interno delle botteghe mentre il pomeriggio frequentavano le lezioni della scuola elementare. Dopo un periodo di tirocinio ai ragazzi veniva dato un salario variabile in ragione della loro età e del lavoro svolto. Il denaro veniva dato al direttore dell’Istituto che lo passava ai genitori degli alunni con i quali era in continuo contatto. Infatti la famiglia, la scuola e le botteghe collaboravano per la propria parte all’educazione dei ragazzi. Nel 1900 l’Istituto venne spostato in Via dei Serragli e prese il nome di Istituto professionale degli Artigianelli: questo cambiamento richiese un grande sforzo economico, che fu possibile solo grazie all’intervento di diversi benefattori e all’impegno di architetti e maestranze che si dedicarono alla difficile ristrutturazione. Tra i primi benefattori dell’Istituto ci fu Papa Pio X; la Cassa di Risparmio di Firenze elargì una grande donazione che aiutò l’acquisto del grande fabbricato e alla sua trasformazione da stalle rimesse e fienili a luminose e comode botteghe dotate di energia elettrica, acqua e gas. Fra il 1964 ed il 1965 la scuola venne trasformata da scuola elementare a scuola media, che nel 2001 ottenne il titolo di Scuola paritaria: questa è la nostra scuola che si propone non solo di avere amore per il sapere, ma anche di curare la nostra crescita personale. E la strada è ancora lunga!

Classe 2A - Tutor: Giulia Centi

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI