Campionato di Giornalismo la Nazione

Il ballo di fine anno

DA CIRCA 10 anni nella nostra scuola (secondaria di primo grado G. Boccaccio) viene organizzato un ballo di fine anno al quale partecipano tutti gli alunni delle classi terze. Il ballo si svolge nel salone della scuola tra le 21 e le 23 solitamente l’ultimo giorno di scuola e prima dell’uscita dei risultati degli scrutini per l’ammissione agli esami, pertanto anche chi non dovesse essere ammesso partecipa con tutti i suoi coetanei. Durante il ballo vengono messi a disposizione, in un angolo della sala, buffet di cibo dolce e salato e bevande esclusivamente analcoliche. In vista di questo evento viene scelto un dj (solitamente un alunno di terza media della scuola o un ex alunno disposto) che ha il compito di animare la serata con della musica di propria scelta o anche con qualche eventuale richiesta dai ragazzi. IL DJ risiede, durante il ballo, su un apposito palco insieme a tutte le proprie attrezzature, nel quale durante l’ anno scolastico si svolgono numerosi progetti ad esempio la memoria storica. Le attrezzature utilizzate dal dj non sono completamente messe a disposizione della scuola ma devono anche essere procurate da lui, vengono montate all’interno del salone che viene precedentemente addobbato con striscioni, palloncini, luci ed altro creati da gli alunni durante l’anno. Qualche anno fa gli addobbi sono stati creati da una classe insieme ad alcuni ragazzi diversamente abili con l’aiuto dei tutor. Di questo se ne occuperà un professore che insieme all’aiuto di alcuni alunni controllerà che tutto venga organizzato nel miglior modo possibile. LA PRIMA volta che fu messa in atto questa iniziativa è stato nel 2009 quando la professoressa Cangi propose, per la prima volta, di organizzare un ballo in cui i ragazzi si potessero svagare e divertire prima di dedicarsi allo studio per i così attesi esami. Una delle particolarità di questo progetto è che, in caso si volesse, è possibile parteciparvi accompagnati da un partner (solo alunni delle classi); questa idea è nata circa cinque anni dopo la nascita del ballo. Le ragazze per tutto l’anno non pensano ad altro, si concentrano solo a trovare un vestito adeguato e un affascinante accompagnatore. Mentre i ragazzi, dopo aver trovato una ragazza disposta ad andare al ballo con loro, hanno il pensiero fisso solo sulla musica. A noi alunni questa iniziativa piace molto, un momento di svago in cui divertirsi, ballare e perché no anche far scattare qualche amore. Non vediamo l’ora che arrivi giugno, abbiamo già trovato accompagnatori/ accompagnatrici, vestiti, scarpe e tutto ciò che ci serve, non ci resta che iniziare a decorare il salone!

Classe 3D - Tutor: Stefania Chiti

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI