Campionato di Giornalismo la Nazione

Tutti pazzi per Leonardo

PITTORE, inventore, anatomista... tutto questo e anche di più fu Leonardo da Vinci, il genio rinascimentale che tutto il mondo ci invidia. Quest’anno è il cinquecentenario della sua morte, avvenuta il 2 maggio del 1519: per celebrare l’occasione si stanno tenendo in questi mesi molte attività e conferenze, specie nel Comune di nascita di Leonardo e a Firenze. Il Museo Leonardiano e la Biblioteca Leonardiana di Vinci propongono un ricco programma di eventi culturali di altissimo livello. Da segnarsi sul calendario in particolare i prossimi appuntamenti: tutti in biblioteca il 13 aprile per ascoltare un’affascinante lezione di Carlo Vecce su “Leonardo e il tempo”. Il 15 aprile poi arriverà presso il Museo Leonardiano direttamente dagli Uffizi di Firenze il famoso disegno leonardiano “Paesaggio” del 1473, dove sono raffigurati i nostri luoghi. Grazie a dispositivi tecnologici installati nelle sale del museo ad uso dei visitatori, si potrà analizzare nei dettagli l’opera artistica del genio. Abbiamo tempo fino al 15 ottobre per visitare la mostra, arricchita da altri importanti documenti prestati dall’Archivio di Stato di Firenze, relativi agli anni vinciani dell’artista: di particolare interesse il registro notarile dove ser Antonio da Vinci, nonno di Leonardo, segnò la data di nascita del nipote (15 aprile 1452). Agli appassionati di lettura consigliamo di sfogliare i tre volumi editi dalla Biblioteca Leonardiana e inseriti nella collana “Biblioteca Leonardiana. Studi e documenti”, che approfondiscono temi relativi all’artista toscano. Tra gli eventi da poco trascorsi, merita un accenno l’esposizione agli Uffizi di Firenze del codice Leicester, di proprietà di Bill Gates, che lo ha prestato al museo fiorentino fino al 20 gennaio 2019 per inaugurare le celebrazioni leonardiane di quest’anno. Anche noi studenti della scuola secondaria di primo grado di Cerreto Guidi, un Comune limitrofo che forse ha dato i natali a Caterina, madre di Leonardo, aderiamo ad alcune iniziative per festeggiarlo: con il professre di educazione all’immagine, Di Dio, ci stiamo impegnando in un lavoro artistico riguardante il genio. Inoltre abbiamo avuto il piacere di partecipare a dei laboratori specifici presso il Museo Leonardiano di Vinci, che ci hanno permesso di conoscere più da vicino il suo modo di lavorare. Sappiamo che non solo noi, ma anche gli studenti di molte altre scuole del territorio aderiscono ai festeggiamenti in onore di Leonardo: è gratificante sapere che anche noi giovani, nel nostro piccolo, contribuiamo alla diffusione della conoscenza del genio vinciano.

Classe 2B

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI