Campionato di Giornalismo la Nazione

Artigiani-amo

IL LORO LAVORO non è semplice ma li ripaga con grandi soddisfazioni, occorre una buona manualità, gusto e senso pratico. Gli orari non sono quelli scanditi di negozi o fabbriche, talvolta non esiste neppure la domenica: si lavora di più o di meno a seconda delle esigenze e delle richieste degli acquirenti, che sono di solito privati. Spesso il guadagno non è garantito, ma da un prodotto si possono ricavare cifre importanti. QUESTO È il particolare panorama in cui operano gli artigiani, alcuni dei quali siamo riusciti ad incontrare e intervistare in questo nostro breve percorso alla ricerca delle imprese artigiane locali. Sono persone diverse, per gusti e produzione, ma qualcosa li accomuna, cioè la passione per quello che fanno, il coltivare costantemente i propri interessi. Ci siamo spostati più o meno lontano per capire meglio come operano, scoprendone le meraviglie e le insidie, perché, diciamocelo chiaramente, non è facile, neppure in una piccola provincia come la nostra, resistere alla produzione di massa e soprattutto ai suoi prezzi allettanti. Abbiamo ascoltato le storie di chi anima la ceramica, come Cristina, che ha rubato del tempo al suo lavoro, per regalarlo a noi studenti curiosi. Abbiamo ascoltato anche chi scolpisce il marmo e ancora, chi dà gusto a ingredienti scelti, come Inama, uno stabilimento che, per il momento, produce dolci in Lunigiana, ma che presto, lo abbiamo scoperto in anteprima, si dislocherà proprio nelle vicinanze della nostra scuola e produrrà un particolare pane a lievitazione naturale nonché prodotti da forno e, se Fonteviva continuerà a collaborare con loro dopo l’enorme successo dei panettoni, anche colombe pasquali. Abbiamo trascorso diversi sabato mattina tra i filari di vite dell’azienda agricola Calevro, famosa anche su Tripadvisor per la qualità e il gusto dei suoi prodotti, osservando come si la trasforma l’uva in vino e come lo si imbottiglia. Abbiamo anche contattato la Giara un’azienda che, da ormai quarant’anni, produce olio di oliva, lo imbottiglia nella sua sede in via Carducci qui a Massa, per poi distribuirlo con il suo marchio, in tutta la provincia, ai Conad della zona, per arrivare addirittura in Germania. Oltre all’olio, Gianna e Giuseppe commercializzano, con il loro marchio, molti altri prodotti di alta qualità di piccole aziende locali, che altrimenti non riuscirebbero ad entrare nelle nostre case. Da questa esperienza abbiamo capito che il prodotto da noi ammirato è frutto di passione, di cura di ogni fase della del processo. Come nel caso delle statue della fonderia di Pietrasanta che ci ha coinvolti in una delle esperienze più uniche della nostra vita.

Classe 3A

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI