Campionato di Giornalismo la Nazione

Attento a come mangi…

LA BUONA TAVOLA è una dei piaceri più raffinati che ci siano concessi. Accade così che spesso siamo indotti a mangiare, non dagli stimoli della fame, ma piuttosto perché attratti dai colori, dai profumi, dai sapori. Certamente non è facile resistere ai cosiddetti “peccati di gola”, in generale però occorre alimentarsi in maniera moderata, evitando eccessi. Oggi giorno molte persone sono in sovrappeso o obese perché le loro abitudini alimentari non solo sono sbagliate, ma non sono neppure bilanciate da un’adeguata attività fisica. Inoltre, mettendo a confronto la vita nei tempi passati con quella di oggi, possiamo notare che nel passato l’uomo svolgeva lavori e attività molto faticose che richiedevano un grande consumo di energia. Un tempo, non avendo a disposizione gli attuali mezzi di trasporto, l’uomo era costretto a muoversi continuamente, bruciando i grassi in eccesso. Spesso noi ragazzi sfruttiamo troppo le comodità del mondo moderno e macchine e bus si preferiscono a una sana passeggiata. Anche le abitudini si sono modificate nel tempo: basti pensare che sicuramente i nostri genitori da piccoli trascorrevano il tempo libero giocando all’aperto, mentre noi oggi preferiamo divertirci con i videogiochi chiusi in casa. Anche seguire uno sport alla tv risulta spesso più piacevole che praticarlo; questo risparmio energetico ci appesantisce e fa sì che a lungo andare sul nostro corpo se ne vedono i segni. Una volta i cibi dovevano essere preparati e cucinati quotidianamente e i momenti in cui si mangiava erano stabiliti in orari precisi della giornata, fissati in base alla vita sociale della famiglia; oggi spesso i cibi sono preconfezionati e vengono consumati in fretta a causa dei ritmi frenetici. Nei supermercati possiamo trovare un’enorme quantità di cibi già preparati e pronti per il consumo che facilitano la possibilità di mangiare a tutte le ore del giorno. In molte case c’è la televisione di fronte al tavolo dove la famiglia si riunisce a pranzo e a cena. Il problema non è tanto guardare la tv, quanto il fatto che nel momento in cui si mangia davanti allo schermo non si fa caso né alla quantità, né al sapore del cibo come hanno dimostrato studi americani. Un consiglio che vi diamo è osservare una corretta alimentazione nutrendosi soltanto durante i pasti, evitando di aprire continuamente il frigorifero. Indispensabile poi abbinare ad una dieta equilibrata tanto movimento. Concludiamo invitando tutti a seguire queste due semplici regole per avere una migliore qualità della vita.

Classi 3A, 3B, 3C

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI