Campionato di Giornalismo la Nazione

Scuola a stelle e strisce

ENTRA IN CLASSE accompagnato dalla professoressa Fioriti. Capelli lunghi biondi, felpa sportiva, un sorriso che maschera l’emozione di dover parlare davanti a così tanti nuovi compagni… in italiano, più o meno: «Hi guys, sono Dante Marcuzzo, 1F». Abbiamo invitato Dante curiosi di conoscerlo meglio e farci raccontare come funziona la scuola in America: se passare alle medie per noi è stato un “grande salto”, figuriamoci per lui, cresciuto in Arizona, che quest’anno oltre a cambiare scuola ha cambiato casa, paese e lingua! La famiglia di Dante, il nome già lo rivela, ha origini italiane: suo bisnonno emigrò in America per lavoro. Ecco perché i suoi genitori, da sempre affezionati al nostro Paese, hanno deciso di trasferirsi qua (temporaneamente però) e trascorrere un anno alla riscoperta, insieme ai figli, delle proprie radici. A sorpresa, durante l’intervista, entrambi ci hanno raggiunto con la prof Ducci, che insegna inglese nella classe di Dante e in qualche momento ci ha aiutato, facendo da interprete. Le scuole americane sono come si vedono nei film? Armadietti nei corridoi e folle di studenti in divisa? «Be’ alcune scuole sono davvero grandi, ma non in tutte gli studenti devono indossare l’uniforme. Non nella mia Elementary School, almeno, dove anche gli armadietti personali, locker, non c’erano. Ma anch’io ne avrò uno il prossimo anno alla Middle School, che corrisponde, alla scuola media italiana: dura sempre tre anni (6th, 7th, 8th grade), a differenza delle elementari, che in America sono di sei; gli studi superiori alla High School sono più brevi, quattro anni (9th-12th grade), prima di andare al College». Come si svolgono le lezioni? «Nella scuola americana non abbiamo “classi”, come intendete voi. È la materia insegnata, tipo matematica, scienze, arte, musica, social studies (cioè storia e geografia) a formare la sezione, un corso che porta il nome dell’insegnante: Miss Queen’s class, ad esempio. Dunque sono gli alunni a spostarsi al cambio d’ora, in base ai corsi; alcuni li possono scegliere. Le lezioni durano dal lunedì al venerdì, con orario prolungato e mensa. La pausa pranzo si trascorre nella cafeteria, poi recess: tutti fuori per l’intervallo, prima dell’ultimo sforzo sui libri!» È stato bello quando Dante ha girato fra i banchi mostrando le foto della vecchia classe, riprese dall’annuario, dove vengono raccolti i best moments di ciascun anno scolastico: il Colonial Day, la festa in maschera di Halloween, progetti svolti, gite, tornei sportivi… Ha chiuso l’incontro l’immancabile scatto di gruppo: Dante, questa foto la potrai aggiungere nel tuo album di ricordi dell’Italia!

Classe 1D

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI