Campionato di Giornalismo la Nazione

Ricreazione a colpi di calorie

SCHIACCIATE all’olio (semplici e ripiene), panini col prosciutto o col salame, patatine, Ringo, mini pretzel, biscotti come Pan di Stelle o Pangoccioli: gli intervalli della nostra classe sono ‘alimentati’ così, con tanti prodotti nei quali domina il gusto ma anche carboidrati (molti quelli semplici, di immediato assorbimento) e grassi. Il tutto ‘innaffiato’ dai litri di acqua che acquistiamo al distributore. Una fame e una sete, le nostre, che possono arrivare a costare anche 17,50 euro a settimana, che in un mese diventano ben 70. LA NOSTRA dieta per la scuola va bene? Durante una lezione organizzata per noi, il professore Simone Rizzuto, biologo nutrizionista, ci ha un po’ aperto gli occhi: «Alla vostra età, il fabbisogno medio di calorie è di circa 2000 al giorno, ma è molto indicativa perché dipende dal tipo di vita che conducete. A colazione ne assumete circa 600, alle quali si aggiungono quelle delle merende, circa 200, ma tutto dipende dalla quantità di cibo ingerito e dalla sua qualità. Le calorie - spiega - non sono tutte uguali: quelle conctenute nei biscotti Ringo, ad esempio, provengono da sono grassi e zuccheri. Ogni cibo saporito ha delle precise controindicazioni. Ad esempio, la schiacciata è un prodotto di panificazione, ma contiene grassi nell’impasto, olio che la condisce e anche sale. Con le merende a scuola, insomma, non si superano le calorie necessarie al nostro organismo, in linea di massima, ma è importante capire di che tipo di cibo si tratta. Consiglio a tutti di fare sempre una buona colazione per evitare di modulare male il livello di zucchero nel sangue e di giungere a pranzo con una fame incontrollata ». Ecco quali sono le nostre ‘passioni’. Aurora non può fare a meno della schiacciatina con il prosciutto o il salamino e, con lei, anche Allegra, Massimo, Giada (nella sua dieta anche panini), Sara (che alla seconda ricreazione passa ai Pan di Stelle), Matilde (in alternativa prende anche altro, purché sia salato), Sibora (che però mangia più spesso i crackers). I panini, invece, sono preferiti da Zi Yang, Nicole (preferisce però le patatine e altri snack). C’è poi Domenico, che mangia solo il pane impastato da sua madre. Appassionati di biscotti e merendine sono Mattia (Ringo) e Samuele (Fiesta). Renè, Gerald, Camilla e Lapo, infine, non portano la merenda. PER QUANTO riguarda l’acqua, che non portiamo da casa perché lo zaino e già molto pesante con i libri, alcuni di noi arrivano a spendere anche 2,50 al giorno, acquistando cinque bottigliette. Al distributore della scuola prendiamo anche il latte con il cioccolato e i succhi di frutta.

Classe 2D - Tutor: Daniele De Joannon

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI