Campionato di Giornalismo la Nazione

Come sarà la spesa del futuro?

CIÒ CHE PRIMA era impossibile adesso è diventato una routine. La storia ci ha insegnato che, così come si è evoluto il modo di viaggiare, anche il modo di procurarsi il cibo si è stravolto: dalla caccia e dai primi orti preistorici ai supermercati moderni fino ai droni di ultimissima generazione che scendono dal cielo per portare la spesa direttamente a casa nostra. Anche l’alimentazione, cioè il modo di scegliere e di consumare i cibi si è evoluto o forse «involuto». Possiamo confermare che l’alimentazione dei nostri nonni, paragonata alla nostra, era sicuramente più semplice, sana ed equilibrata. Oggi sono sempre più le famiglie frettolose che non riescono a consumare una cena insieme e che preferiscono prendere cibo già precotto così da arrivare a casa e avere tutto già pronto. Purtroppo gli alimenti già pronti che si trovano nei supermercati solitamente non sono equilibrati e adatti ad una alimentazione sana e regolare per il nostro organismo. Se prima si comprava solo l’essenziale adesso si vedono carrelli strapieni di roba che probabilmente non si avrà neanche il tempo di consumarla e che la gran parte la ritroveremo direttamente nei cassonetti sotto casa senza averli neanche mai aperti. OGGI la TECNOLOGIA la fa da padrone anche nella maniera di fare la spesa. Tutto ciò che è non alimentare e a lunga scadenza viaggia ormai da svariati anni su l’E-COMMERCE: strumento utile, veloce e vantaggioso. Ultimamente anche il settore alimentare fresco si è aperto all’e-commerce assicurando condizioni di freschezza e di salvaguardia del prodotto. E poi ancora tecnologia come supporto nel fare la spesa: dai tablet incorporati nei carrelli con app che danno informazioni utili circa i principi nutrizionali, costi e promozioni, agli strumenti «salvatempo», dalle casse veloci ai Drive all’esterno dei supermercati; e ancora, spesa su carta di credito diretta senza casse per pagare e senza commessi; in ultimo anche scelte più estreme come la spesa che arriva dal cielo tramite i droni che la consegnano direttamente ai clienti all’orario stabilito. E probabilmente scopriremo che ancora non è tutto ma che ci dovremo aspettare altre novità strabilianti. COME sarà la spesa del futuro? Utilizzeremo solo monete virtuali? Saremo circondati da robot che ci sostituiranno nell’attività quotidiana di fare la spesa? Quando alzeremo lo sguardo al cielo vedremo solo droni o potremmo ancora osservare il volo degli uccelli? Ma sopratutto, saremo disponibili a rinunciare agli odori, ai sapori, ai colori e a tutte quelle sfumature che solo recandosi in un supermercato si possono cogliere? Ci aspettiamo che la tecnologia continui a far cadere le barriere architettoniche incontrate da tanti nel momento della spesa andando in supporto delle persone in difficoltà ma che non si sostituisca mai completamente alle persone, alle relazioni e alle sfumature.

Classe 2D - Tutor: Alessandra Pulvirenti

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI