Campionato di Giornalismo la Nazione

Non sono Mozart, ma anch’io ho talento

CI SONO pittori che trasformano il sole in una macchia gialla, ma ce ne sono altri che con l’aiuto della loro arte e della loro intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole. (Pablo Picasso) E’ difficile definire cosa sia il talento, ma secondo noi è la qualità innata che tutti possiedono. Per noi il talento vero è possedere le risposte quando ancora non esistono le domande … Nella fase dell’ adolescenza molti non sanno di avere un talento e si considerano ‘schiappe’ in tutto quello che fanno. Inoltre è importante sapere che il talento e la genialità non sono la stessa cosa, infatti secondo noi chi ha genio ha talento, ma chi ha talento non è detto che abbia genio; il genio è infatti, la capacità di creare nuove cose e successivamente realizzarle, utilizzando il talento, mentre il talento, semplicemente è un particolare tipo di intelligenza che vive in noi. Noi giornaliste, Asia, Aurora e Gaia, abbiamo rispettivamente una dote, che naturalmente dobbiamo finire di sviluppare; io Asia, ho il talento per il nuoto, io Aurora, per la pallavolo, mentre io, Gaia, per l’ atletica. E tu: che talento hai? Non te lo ricordi? Non importa, intanto che ci pensi, continuiamo a spiegarti cosa sia il talento. Ad esempio a Bettolle, il nostro paese, un grande talento è Luciana Foianesi che ha scoperto quasi per caso di averne uno molto particolare. La corsa? Il nuoto? Il calcio? Nooo ... Il braccio di ferro! Uno sport che a dirla tutta è davvero molto particolare, soprattutto per una donna. Ci sono, inoltre, molti artisti, (per esempio Messi il calciatore argentino, che è nato con il pallone attaccato al piede), che già da piccoli avevano un talento poi perfezionato da grandi. Perché in fondo non solo gli artisti hanno un talento, infatti, pur non essendo Mozart che è nato con ‘gli spartiti in mano’ anche noi ne abbiamo uno. Esistono vari tipi di talenti come quello per la danza, la musica, il nuoto, la lettura, il calcio, persino lo studio … Ci sono persone che vogliono potenziare il proprio talento in modo inappropriato assumendo doping, ovvero delle sostanze che le rendono più forti, ma che in realtà gli portano molti problemi. Noi non siamo d’accordo con i talenti artificiali perché non ci piace vincere facile, pur essendo competitivi. Quindi, abbiamo pensato di impegnarci a coltivare il nostro talento per diventare talenti naturali, anche se ci sentiamo un caso disperato! Per concludere, riproponiamo la domanda fatidica: e tu che talento hai?

Tutor: Fabio Menga, Mariateresa Cudemo, Tiziana Ragazzo

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI