Campionato di Giornalismo la Nazione

Cronisti sportivi o curiosi?

SPORT: questo l’argomento che i ragazzi della classe 3^ C della scuola secondaria di primo grado di Luni hanno voluto questa volta approfondire. Incuriositi forse dalla discussione in classe con l’insegnante di lettere, prof.ssa Bassani, sull’importanza dello sport, fondamentale per lo sviluppo globale della persona, non solo a livello fisico ma anche socio-relazionale, comportamentale, emotivo, i ragazzi hanno pensato bene di chiedere qualcosa in più al loro professore di educazione fisica, Lucio Cesarini, noto istruttore di spinning, fitness. Si sono improvvisati, per un giorno, cronisti sportivi. Ma attenzione, le domande poste al professore erano ben mirate e frutto di profonda riflessione. Il prof, amato e stimato da tutti, si è dimostrato molto disponibile e, con linguaggio preciso ma adeguato ai ragazzi, ha risposto alle domande. E loro, seduti davanti a lui, hanno ascoltato attentamente, anche perché amano lo sport, alcuni lo praticano per puro divertimento altri anche a livello agonistico. Il Prof alla domanda - «Cos’è per lei lo sport? - ha risposto dicendo che questo è una sana abitudine di vita, permette di svolgere un’attività sia essa ricreativa o agonistica, tale da impiegare bene il tempo libero , dopo gli impegni scolastici e familiari. E’ importante soprattutto per i giovani che, se praticano attività fisica, si allontanano dai molti pericoli presenti nella società di oggi. Alcuni si cimentano in sport individuali per superare i propri limiti, raggiungere un risultato, altri in quelli collettivi, per condividere un obiettivo comune, magari vincere insieme. Segue poi la domanda: - «Da ragazzo, con quale sport ha iniziato?- Lui ha risposto che ha avuto la fortuna di intraprendere varie attività sportive. E continua dicendo che è importante per i giovani, fin dalla tenera età, scegliere quella che potrebbe essere la migliore per loro, conoscere le varie opportunità. Se non si sceglie l’attività agonistica, si può essere lo stesso buoni sportivi anche andando a fare una bella nuotata al mare, una partita di tennis con gli amici o di calcetto, pallavolo, senza dover fare necessariamente attività agonistica. Ognuno deve scegliere liberamente lo sport da fare e a quale livello. Poi alla domanda -«Lo spinning, sport che pratica e insegna, cos’è per lei, passione?- ha risposto dicendo che lo spinning è un mondo particolare, frequentato soprattutto da persone adulte e che i giovani frequentano poco, anche per un limite dato dallo strumento tecnico, la bicicletta, che necessita di un’ altezza di almeno un metro e mezzo. Assieme alla Federazione Italiana Spinning, si sta comunque impegnando al fine di diffondere quest’attività anche tra i giovani.

Classe 3C

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI