Campionato di Giornalismo la Nazione

Vincere i pregiudizi

I PREGIUDIZI sono una piaga che affligge da sempre l’umanità. Cosa è un pregiudizio? E’ un’opinione preconcetta che porta ad atteggiamenti sociali ingiustificati; è un’opinione basata sull’apparenza e sulla convinzione che tutto quello che sia diverso da noi sia peggiore. Se tutti gli esseri umani fossero esattamente della stessa statura, dello stesso peso, dello stesso colore di capelli e carnagione, se tutti fossimo vestiti nello stesso modo il mondo sarebbe ‘noioso’ e tutti non avremmo la possibilità di conoscere il diverso. Nelle costituzioni di tutti i paesi del mondo viene espressamente riconosciuta l’uguaglianza tra etnie senza alcuna distinzione. Tuttavia nella storia tanti sono gli esempi di discriminazione come il razzismo negli Usa del sud contro gli africani oppure nella Germania nazista. La nostra intolleranza verso le persone che non conosciamo ha raggiunto livelli estremi. Perché nelle aziende le donne vengono pagate meno degli uomini? Siamo talmente condizionati dalle trasmissioni televisive o da racconti sentiti a scuola o a lavoro, che sobbalziamo quando vediamo un mendicante o pensiamo male quando un venditore straniero ci passa accanto. Abbiamo costantemente paura del nuovo perché non lo conosciamo. Il pregiudizio è alla base di grandi conflitti nel mondo perché fanno aumentare l’odio contro lo straniero, come ad esempio il conflitto arabo-israeliano, che a sua volta è alla base del fenomeno del terrorismo a matrice islamica. Pare impossibile che nell’era moderna vi siano ancora discriminazioni simili e con l’avvento di internet e la cultura della globalizzazione si è avuta l’idealizzazione dello standard occidentale che dà importanza all’apparenza; come ad esempio i pregiudizi verso le donne islamiche che indossano il velo. Il superamento delle discriminazioni e dei pregiudizi consentirebbe di utilizzare al meglio l’uomo con un beneficio comune. Il Ku- Klux-Klan è stato uno dei piu violenti fenomeni di pregiudizi contro i neri in America: i massacri erano a scopo di ‘preservazione’ della razza americana. Il compito di qualunque cittadino di qualunque nazione è promuovere l’educazione delle menti più giovani e ancora plasmabili. Infatti quando si nasce non si è né buoni né cattivi; le persone che ci circondano saranno determinanti per la nostra formazione. Fin da piccoli bisogna imparare che davanti alla legge tutti siamo uguali anche se abbiamo tradizioni e usi diversi. Tutti abbiamo il dovere e la necessità di istruire le nuove generazioni perchè possano dare un futuro migliore di quello attuale all’umanità.

Classe 3B - Tutor: Sandra Lucherini, Claudia Natili

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI