Campionato di Giornalismo la Nazione

Gentilezza? Utile e preziosa

SECONDO VOI essere gentili ed educati può far stare meglio con gli altri? Secondo noi sì. Oggi la gentilezza sembra che non sia più importante, mentre noi riteniamo che la società ne abbia davvero bisogno. Nella vita quotidiana succedono molte volte atti di maleducazione come, ad esempio, persone che fumano vicino a una donna incinta, giovani che sull’autobus prendono il posto degli anziani o danno inizio a liti, anche violente, con il conducente. C’è chi urla in mezzo alla strada senza rispetto, chi butta a terra senza usare il cestino bottiglie e gomme da masticare, chi entra in casa di un proprio amico, non saluta e va a spasso per le stanze senza chiedere il permesso e chi non rispetta i luoghi pubblici, lasciando immondizia all’interno di un parcheggio scolastico o sotto le mura di una città. Chi non considera la proprietà degli altri, come avviene quando una persona con le bombolette spray rovina un muro appena imbiancato o una serranda da poco aggiustata. IN QUESTI ultimi anni si sta pensando principalmente al successo, ai soldi, al potere e, sempre più spesso, prevale l’arroganza, mentre la gentilezza viene spesso scambiata per debolezza. Essere gentili e educati è invece una forma di forza e di intelligenza, infatti fa bene non solo a chi la fa, ma anche a chi la riceve. RICERCHE E STUDI hanno dimostrato che essere gentili è salutare poiché chi lo è ha meno possibilità di ictus e il rischio di arresto cardiaco diminuisce del 40%. La gentilezza può essere anche la soluzione alle liti perché, rispondere alla rabbia con la calma, contribuisce a mandare via l’aggressività e a risolvere più velocemente il litigio. Essere gentili nell’ambiente lavorativo può migliorare anche i guadagni: se un capo è generoso con i suoi collaboratori, questi saranno generosi con lui e lavoreranno bene. Anche a scuola è importante dare una buona educazione ai bambini, aumentando collaborazione e amicizie, poiché questo può contrastare il bullismo e creare un’atmosfera serena che aiuta lo studio. Del resto essere educati e gentili significa rispettare le regole sociali, convivere in modo civile, ma anche essere brave persone, dimostrandosi accoglienti, generosi e altruisti. Tutto il mondo pensa che la gentilezza sia importante e per questo ogni 13 Novembre viene celebrata la giornata della gentilezza. Questo giorno è stato inventato in Giappone e a New York e a Londra viene festeggiato per quasi una settimana. Cominciamo allora! Perché, come avrebbe detto Ludwig Van Beethoven, «Io non conosco nessun altro segno di superiorità nell’uomo che quello di essere gentile».

Classe 1D - Tutor: Paola Cacchione

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI