Campionato di Giornalismo la Nazione

Cellulare in classe, no grazie

I SOCIAL e la tecnologia: oggi i giovani sono sempre collegati e più esposti ad un mondo strettamente tecnologico e molti hanno sviluppato vere e proprie dipendenze. Le reti sociali hanno trasformato il modo in cui le nuove generazioni interagiscono tra loro. Circa il 5% dei giovani risulta essere in uno stato di dipendenza da social. I sintomi della dipendenza sono: ansia e depressione, mancanza di sonno, ossessione di come si appare, Cyberbullismo, Fear of missing out (paura di non essere accettati, di tagliati fuori da eventi organizzati da amici). I DISPOSITIVI più utilizzati sono: lo smartphone, il tablet, la televisione, la radio, il computer. Molti di essi hanno causato vere e proprie dipendenze. I genitori sono molto preoccupati per i propri figli, ma anche loro si stanno avvicinano sempre più a questo mondo. I social più utilizzati sono: WhatsApp, Google, Facebook, Instagram, Snapchat, Twitter Ecc… I dispositivi elettronici possono provocare anche delle malattie: la nomofobia ( quando si ha parecchia difficoltà a staccarsi dal cellulare); l’identità estesa che crea ansia; la Text Neck (la postura sbagliata); la tendinite al polso; l’abbassamento della vista, il pollice da smarthphone (dolori alla base del pollice per scrivere messaggi o e-mail). In questo periodo molti ragazzi, dipendenti dal cellulare, usano lo smartphone anche durante le lezioni a scuola; questa tendenza dovrebbe essere arginata perché potrebbe causare una diminuzione dell’attenzione e, quindi, un calo del rendimento scolastico. In Italia non esiste una vera e propria normativa che vieta l’utilizzo del telefono a scuola. L’uso del telefono a scuola è disciplinato dai regolamenti interni. IN FRANCIA, nelle ultime settimane, è stato approvata una legge che vieta l’utilizzo del telefono a scuola. Vietato l’utilizzo da Jean Michel Blanquer che ha annunciato che non potrà essere utilizzato nessun dispositivo elettronico durante le lezioni, ma anche durante il pranzo e la ricreazione. Il cellulare dovrebbe essere usato pochissimo; a scuola noi lo utilizziamo esclusivamente per attività didattiche; altrimenti lo mettiamo dentro una scatola, spento. Il cellulare guardato troppe ore al giorno fa male alla salute, perciò non guardarlo per sei ore di fila ci fa anche bene. Ma comunque nelle scuole stanno arrivando molti dispositivi elettronici; i professori consigliano di usare i tablet al posto dei libri per non far pesare lo zaino e nelle classi vengono usate le Lim, cioè schermi giganti a cui viene collegato il computer.

Classe 2D

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI