Campionato di Giornalismo la Nazione

Bottega o supermercato?

AL GIORNO d’oggi è naturale fare la spesa nei supermercati per avere un’ampia selezione, ma ancora molte persone acquistano prodotti nei piccoli negozi di alimentari. Come possono coesistere queste due realtà commerciali? Siamo andati a visitare le due botteghe storiche presenti nel centro di Massa e abbiamo scoperto un mondo antico che ignoravamo. Un mondo fatto di profumi e odori per noi nuovi di prodotti che non avevamo mai sentito nominare (orzo all’anice, pastigliaggio) e di persone che ci hanno raccontato come portano avanti il loro lavoro che sembrerebbe, secondo le leggi del mercato, destinato a scomparire. Fabrizio e Alvaro sono i proprietari rispettivamente della Drogheria “Gli Svizzeri” e “La Vecchia Martana”. Botteghe come non se ne trovano più che rappresentano dei punti di incontro, oltre che di vendita in città. Ci hanno raccontato come era lavorare in questo settore prima dell’avvento dei supermercati, di come le persone comprassero da loro quasi tutti i giorni i prodotti che ora, invece, inseriscono una volta a settimana nei carrelli nella grande distribuzione. Abbiamo scoperto che fino a qualche anno fa le persone pagavano a fine mese, non con la carta di credito, ma lasciando il conto nel “quaderno nero” e saldando quando potevano. Ma soprattutto abbiamo capito che la piccola bottega ha un rapporto diretto con il cliente che si trova a contatto non solo con chi gli vende il prodotto ormai specializzato, ma anche con chi lo produce perché tutti i prodotti provengono da persone che il bottegaio conosce bene. Un rapporto che richiede un impegno diverso da quello che esiste nella gestione di un supermercato. Si tratta di realtà veramente molto differenti. Ma possono convivere? Il supermercato è destinato a soppiantare la bottega? Prima di questa visita credevamo di sì, ci sembrava una lotta tra Davide e Golia, ma invece ora abbiamo visto quanto una piccola bottega può essere non solo utile per chi non ha la possibilità di andare al supermercato, ma anche un richiamo per i turisti che possono trovare prodotti tipici e ricercati in un luogo storico. Crediamo che entrambe le soluzioni commerciali siano utili per la cittadinanza e che siano complementari: non troviamo gli stessi prodotti alla bottega e al supermercato e quindi possiamo frequentare entrambe. Ricordiamoci quando scriviamo la lista della spesa di quei sapori di una volta che si trovano nelle botteghe così che qualcosa del passato possa tornare a far parte del nostro futuro.

Classi 3A, 3B, 3D

PER VISUALIZZARE LA PAGINA CLICCA QUI