Campionato di Giornalismo la Nazione

I rifiuti come una risorsa

DIFFERENZIARE fa bene alla tasca e all’ambiente. E non solo. I benefici legati alla raccolta differenziata a ben pensarci sono proprio tanti: quelli ambientali per esempio, ma anche quelli economici e per la comunità locale, infine un uso più efficiente delle risorse. Per raccolta differenziata s’intende un sistema di raccolta che prevede, da parte dei cittadini, cioè da parte di ognuno di noi, che si distingua adeguatamente il contenitore dove gettare le diverse tipologie di rifiuti: il fine è la separazione dei rifiuti all’origine, al momento nel quale si producono, separazione che costituisce senz’altro il primo passo per una lavorazione più intelligente, organizzata e proficua della spazzatura. Che da spazzatura deve diventare risorsa. La raccolta differenziata sta infatti alla base del riciclaggio, un processo che trasforma i rifiuti in nuovi materiali, oppure in oggetti anche molto diversi da quelli di partenza. La differenziata si presenta, sostanzialmente, in due forme: raccolta stradale e porta a porta. Nella prima, i cittadini devono mettere i loro rifiuti in contenitori di varie dimensioni sul marciapiede, dopo averli correttamente ripartiti nelle rispettive abitazioni. I contenitori prevalentemente usati per questa tipologia di raccolta sono i cassonetti, ma anche la campana, utilizzata per vetro e plastica, che diversamente dai cassonetti si svuota dal basso, sollevandola. Nella raccolta porta a porta non sono i cittadini a portare i rifiuti nei cassonetti ma sono gli incaricati del servizio che ritirano i rifiuti, casa per casa: è una raccolta che in qualche modo responsabilizza i cittadini direttamente nei confronti dei rifiuti che producono, e che devono responsabilmente smaltire. A Carmignano si svolge la raccolta porta a porta; recentemente la sua gestione è passata da Asm ad Alia, una società che gestisce lo smaltimento dei rifiuti per l’intera area metropolitana, che comprende le province di Prato, Firenze, Pistoia. Gli addetti a Carmignano raccolgono l’organico due volte alla settimana, il vetro ogni quindici giorni e tutti gli altri materiali una volta alla settimana. I prodotti, una volta raccolti vengono portati nel centro di stoccaggio di via Paronese, per i successivi trattamenti. Chiudiamo con le parole del sindaco di Carmignano Edoardo Prestanti, che ci ha illustrato con grande chiarezza di questo importante tema: Snoi responsabili del nostro futuro, per questo un approccio piu’ consapevole sui rifiuti che produciamo, puo’ aiutarci a salvaguardare la natura ed il posto in cui viviamo».

Classe 2F - tutor: Valter Panichi, Sara Massaro

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI