Campionato di Giornalismo la Nazione

La caccia alle streghe è finita

TRA LA metà del ‘400 e la metà del ‘700 ci fu un periodo di paura, paura delle streghe. Le streghe venivano catturate, spesso torturate, indotte a confessare un crimine che non avevano commesso e costrette a denunciare altre presunte streghe. In questo modo il numero delle persone accusate aumentava fino a coinvolgerne centinaia. Diventò una vera caccia alle streghe. Le persone che venivano incolpate più frequentemente erano donne anziane, vedove e povere, che spesso svolgevano il lavoro di bambinaie, cuoche o guaritrici. Venivano accusate per la loro abilità nell’utilizzare le erbe e fare unguenti usati per curare le persone. Tuttavia si credeva che chi aveva il potere di guarire potesse anche far ammalare o causare disgrazie. Quindi, nel momento in cui si ammalava o moriva improvvisamente un bambino, c’era un’epidemia, veniva distrutto un raccolto o scoppiava un incendio, le persone più povere, più indifese e per questo diverse dagli altri abitanti del villaggio, venivano sospettate e poi accusate. Era sempre la paura di subire un maleficio che spingeva a denunciare le streghe e ciò che diffondeva la paura erano le prediche dei parroci, perché credevano che esse avessero acquisito i loro poteri dal diavolo. Anche oggi, come in passato, pur manifestandosi in modo diverso, agiscono gli stessi meccanismi: la paura che le nostre condizioni di vita peggiorino ci porta a incolpare dei problemi le persone diverse dalla maggioranza e spesso più deboli. Negli anni ’30 e ’40 del ‘900 la propaganda dei regimi fascista e nazista diffuse l’idea che gli ebrei fossero la causa di tutti i mali della società e che volessero conquistare il potere mondiale, quindi vennero fatte leggi che consentivano di perseguitarli e ucciderli. La propaganda fu talmente efficace che spesso gli ebrei venivano denunciati anche dai vicini di casa. Negli anni ’50 negli Stati Uniti si sviluppò un nuovo tipo di caccia alle streghe: il maccartismo. Gli americani temevano le spie sovietiche e le idee comuniste e quindi fu istituita una commissione, presieduta dal senatore McCarthy, che interrogava e indagava tutti coloro che si sospettava facessero attività antiamericane. Attualmente la paura ci porta ad accusare dei nostri problemi persone diverse da noi, ad esempio in Europa si costruiscono barriere per non far passare i migranti e negli USA si fanno leggi per non far entrare persone di religione islamica. Per non parlare di quanto succede nel Medio Oriente .

Classi 2B, 2D

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI