Campionato di Giornalismo la Nazione

Città sportiva nel tempo

LUCCA vanta i suoi migliori risultati nell’ambito di varie discipline come il basket, il calcio, la pallavolo e la scherma. Tra gli atleti da ricordare vi sono Nadia Centei, pallavolista barghigiana con il ruolo di schiacciatrice; la lucchese Maura Genovesi, tiratrice con la pistola sportiva di tiro a segno e detenitrice del record italiano. Dovremmo elencare molti altri atleti altrettanto importanti perché Lucca è sempre stata una città sportiva. LA NOSTRA è una città che si presta a innumerevoli sport, sia per gli spazi esterni sia per le strutture, che hanno sicuramente un gran potenziale. Purtroppo negli ultimi anni l’amministrazione comunale sembra preoccuparsi poco del settore sport, infatti gli immobili adibiti a palestra vengono trascurati; gli spazi non sono curati e non vengono fatti né investimenti nè ristrutturazioni. Nonostante questa scarsa attenzione da parte del Comune, le squadre lucchesi si sono sempre distinte, ad alti livelli, in molte discipline: come ad esempio la scherma e l’atletica, ma anche il calcio e il basket. La Lucchese, infatti, ha tenuto alto l’onore della città per diversi anni, poi, purtroppo ha perduto il suo ruolo primario e negli ultimi cinque anni è andata sempre più affermandosi la squadra femminile del basket ‘Le Mura’, per tale motivo oggi molti lucchesi si trovano a seguire con interesse questo sport. Questi due sport di squadra, anche se molto diversi l’uno dall’altro, si basano sulla coesione del gruppo, la collaborazione tra i singoli e l’altruismo, come è stato anche affermato dal Coach Mirco Diamanti del Basket femminile ‘Le Mura’. LO SPORT è senz’altro un aiuto per tanti ragazzi, un momento di crescita e aggregazione e Lucca necessita, da diversi anni ormai, di investimenti per adeguare gli spazi alle esigenze dei cittadini. Oggi, come ieri, lo sport deve fare i conti, oltre che con la città di appartenenza, anche con l’uso, da parte degli atleti, di sostanze dopanti, nel perenne tentativo di migliorare i propri risultati. IL DOPING comporta l’assunzione di sostanze chimiche, che aumentano le prestazioni fisiche dell’atleta e spesso vengono usate anche dagli atleti agonisti, quando è necessario un notevole sforzo fisico: tutti sanno che tali sostanze sono molto pericolose e che possono nuocere gravemente alla salute, ma, nonostante questo, molti ne fanno uso, anche sapendo che sono tassativamente vietate dalla federazione. Per fortuna non tutti gli sportivi ricorrono all’uso di tali sostanze e molti amano e rispettano il proprio sport e la propria città.

Classe 2H

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI