Campionato di Giornalismo la Nazione

Sguardi verso il futuro

LA TECNOLOGIA ha cambiato letteralmente le nostre vite, in quanto viene usata da noi tutti i giorni, ma deve essere utilizzata nel modo giusto, moderato e corretto. Una gran parte della popolazione crede che sia utile e la utilizza gran parte della giornata, altre persone, invece, la vedono come un nemico perché può essere usata in modo pericoloso, per esempio mettendo in atto il cyber bullismo, violando la privacy delle persone etc. Riflettendo in classe sulla tecnologia, sono emersi diversi atteggiamenti rispetto al continuo cambiamento imposto dalla tecnologia: da quello pessimista di chi l’accusa di essere la causa di molti, se non tutti i mali del mondo moderno, a quello di chi invece entusiasticamente pensa che comunque la tecnologia migliori la vita di tutti. Nel prossimo futuro potremmo assistere alla nano fabbricazione ed alla replicazione come fanno le stampanti 3D, già in uso, anche se costose, in alcuni settori. I prossimi anni rappresenteranno l’era di una connettività mai vista prima, non solo tramite i social. Con internet, poi, la realtà ed il virtuale si fonderanno sempre più. Google sarà una delle aziende al centro di questa rivoluzione, come la realizzazione di auto che si guidano da sole, il termostato intelligente, addirittura robot sempre più simili agli uomini (per esempio nel dimostrare emozioni). ANCHE aziende come LG e Samsung, insieme agli operatori telefonici, stanno lavorando al 5G; una connessione iper-veloce grazie alla quale sarà possibile scaricare un film in un secondo; tutto questo entro il 2020. Non sarà solo la tecnologia ad evolversi, però, ma cambieremo senza dubbio anche noi. La tecnologia si è evoluta nei secoli, dal computer in bianco e nero fino a telefoni super tecnologici e non riguarda solo l’ultimo modello di smartphone o un videogioco dalla grafica migliore. Il progresso tecnologico può cambiare le nostre abitudini quotidiane, i nostri processi mentali, il nostro modo di pensare, lavorare, studiare e relazionarsi con gli altri. Nel futuro potremmo studiare da casa con professori che faranno lezione in forma di ologrammi (proiezioni in 3D). LE RELAZIONI umane, però, di cui noi ragazzi abbiamo bisogno non mancheranno e passeranno sempre attraverso passioni e i sentimenti. Ci auguriamo che in futuro smetteremo veramente di usare combustibili ‘sporchi’ (petrolio, carbone e metano) e passeremo all’energia rinnovabile e non inquinante, come quella del Sole o del vento. Speriamo che continuino e aumentino i progressi enormi della medicina. Grazie alla capacità di analizzare incredibili quantità di informazioni, i cosiddetti ‘big data’, sapremo in anticipo di cosa ci ammaleremo e potremo curarci in tempo.

Classe 1D - tutor: Stefania Chiti

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI