Campionato di Giornalismo la Nazione

Tredici: la fine di un percorso

QUESTA E’ UNA storia, una storia del quotidiano, storia di ragazzi «13», realizzato dai ragazzi di terza media del laboratorio di cinema della scuola Giovanni XXIII, insieme ad un’associazione che si chiama MACMA. Un film vero, bello e divertente, ma allo stesso tempo leggermente malinconico. In questo film, i ragazzi parlano di se stessi, delle loro amicizie e incertezze sul futuro ansia per l’esame del terzo anno di scuola media. Il titolo 13 può sembrare solo un numero ma ha più di un significato, lo scopo era raccontare questa età ai giorni nostri, ed è anche il numero dei ragazzi che partecipavano al laboratorio. Molti di loro dovranno lasciare il posto in cui si sono fatti amici e nemici. Ci siamo chiesti quanto recitassero o quanto fosse vita reale, ci siamo dati una risposta, cioè è tutto vero. Ogni ragazzo, ci ha illustrato la sua vita, la sua casa, i propri familiari, le proprie amicizie e le proprie passioni, a ciascuno di loro vengono poste alcune domande sul proprio futuro; tutto questo è riportato in un ducufilm di un’ora e venticinque minuti . OLTRE ALL’AMICIZIA che si è formata tra i ragazzi alcuni di loro hanno instaurato un bellissimo rapporto con i propri animali domestici. Altri ragazzi sono riusciti a dimostrare che l’amicizia tra fratelli può esistere, infatti uno di loro ci ha portato al parco pubblico a giocare a basket con il suo, un’altra invece ci ha letto commossa una lettera scritta dalla sorella per il suo compleanno. NON TUTTI LORO avevano confidenza con la telecamera, abbiamo notato alcuni di essi che la tenevano in mano e ci andavano fuori senza vergognarsi, di quello che le persone avrebbero potuto dire di loro, altri che la tenevano distante dal proprio corpo e la appoggiandola su un posto fisso; pochi di loro preferivano non inquadrarsi , ma far vedere ciò che li circondava. Con questo film un po’ tutti ci siamo potuti immedesimare in un personaggio, ritovando azione che abbiamo compiuto in passato o qualcosa che abbiamo pensato. Sicuramente questo sarà un progetto che i ragazzi apprezzeranno in futuro, e si ricorderanno dei bei momenti che hanno vissuto a quel’ età. Quello che ci ha colpito del film 13, è lo scopo della realizzazione di questo; con esso finisce non solo una parentesi di vita, ma anche una grande e profonda amicizia iniziata per caso ,durata nei tre anni scolastici e finita per scelta, si mette alla prova il tempo che li ha messi davanti a due strade (amicizia e futuro), ma prima o poi capiterà a tutti e anche noi dovremmo farla, e capire che è una fase della crescita obbligatoria per ognuno di noi!

Classe 1D

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI