Campionato di Giornalismo la Nazione

Mangia bene, vivi meglio

PERCHÉ MANGIAMO? Ovviamente perché il nostro organismo consuma energia estraendo dai vari alimenti i «principi nutritivi» necessari per l’attività muscolare, le funzioni vitali, il funzionamento degli organi interni, la regolazione della temperatura corporea, ecc. Ecco perché la «dieta», intesa come l’insieme dei cibi consumati e le loro quantità, deve soddisfare il fabbisogno calorico ovviamente proporzionato all’età, al sesso, all’attività svolta e allo stato di salute. Per non incorrere in problemi di sovrappeso o in patologie ben più gravi quali ad esempio l’obesità o le malattie cardiovascolari è necessario non solo che le calorie introdotte coincidano, più o meno, con quelle consumate ma anche evitare che quelle in eccesso si accumulino sotto forma di grasso corporeo (fondamentale è quindi saper leggere le etichette nutrizionali sulle confezioni). Necessario è imparare ed imporsi un’alimentazione corretta, da seguire ogni giorno, imparando a leggere le etichette nutrizionali sulle confezioni e rispettando semplici regole: non saltare mai i pasti e distribuire gli alimenti in tre momenti principali (la colazione deve essere abbondante perché rifornisce il corpo di energia dopo il digiuno notturno); variare la dieta privilegiando cereali integrali che, oltre a dare maggior senso di sazietà, limitano gli sbalzi glicemici; consumare molta frutta e verdura fonte di vitamine, fibre e sali minerali; bere almeno 2 litri d’acqua al giorno; assumere legumi e frutta a guscio (noci, mandorle, pinoli) ricchi di proteine; limitare il consumo di grassi privilegiando pesce, carni bianche, latte scremato, olio d’oliva a crudo e cercando di evitare molti formaggi; ridurre l’uso di zuccheri, di cibi confezionati perché contengono sale «nascosto », conservanti, grassi idrogenati e olio di palma; evitare il «cibo spazzatura »: snack, merendine, cibo da fast food. Mangiare, infine, senza fretta, stando seduti e masticando a lungo per aiutare l’apparato digerente nel suo lavoro di scomposizione dei cibi. SAPPIAMO che riuscire a seguire queste regole, potrebbe non essere semplice, perché la vita di tutti i giorni ci impone una costante velocità in ogni cosa che facciamo, mangiare compreso, ma dobbiamo capire che l’importante non è quanto mangi, ma come mangi. Un suggerimento utilissimo, però, da non sottovalutare è quello di tenere un diario alimentare sul quale annotare tutti i cibi assunti nell’arco della giornata, rileggerlo, osservare i frequenti errori che abbiamo fatto e tentare di correggerli, per far sì che le scelte alimentari corrette diventino vere e proprie abitudini. Chiaramente un regime alimentare sano non è sufficiente per poter vivere bene e in salute, dobbiamo anche fare attività fisica, anche leggera, e il nostro corpo ci ringrazierà.

Classi 2A - 2E

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI