Campionato di Giornalismo la Nazione

L’amore touch screen

ATTRAVERSO LETTERE, fiori o chat, è sempre lui, che ti appanna gli occhi, ti fa perdere la testa, in un attimo ti fa essere al culmine della felicità o al massimo della tristezza, è lui, l’AMORE. Oggi non più come ieri, oggi l’amore è digitale, «condiviso»! Il modo di vivere e comunicare il sentimento amoroso negli ultimi venti anni è cambiato enormemente rispetto a prima, quando gli innamorati si scambiavano lettere profumate, ricolme di fantasie ed emozioni, in tempi lunghi ma necessari per arrivare a una reciproca conoscenza di se stessi e dell’altro. Quando si riceveva una lettera, si sentiva il profumo del proprio innamorato e leggendola si potevano avvertire sentimenti veri, che duravano per sempre conservati in scatole o in posti speciali come il proprio cuore. Con l’avanzare delle nuove tecnologie i tempi di attesa si sono accorciati, tutto è più breve, immediato. L’amore HI-TECH è quell’amore che tutti i ragazzi come noi vivono giorno dopo giorno, attraverso i social e tante «faccine», però in tutto questo entusiasmo c’è anche qualche pecca. NON SEMPRE viene espresso tutto quello che si prova veramente, tutto ciò che pensiamo o vorremmo dire e, a causa di post e foto pubblicate sui social ci sono spesso fraintendimenti, litigi, e delusioni. Oggi l’amore da noi ragazzi viene vissuto in modo emotivamente superficiale, epidermico! NOI VIVIAMO l’amore non come un qualcosa da condividere solo con il proprio fidanzato ma anche con amiche, scambiandoci cuori e T.V.B., pubblicando frasi sulle bacheche di amici, per condividere l’affetto che si prova per una persona, rendendo quel qualcuno felice di essere nei nostri pensieri. Se prima con il tatto si poteva percepire il vero amore e i sentimenti espressi sulla carta, perché la stessa calligrafia lasciava trapelare emozioni e sentimenti, oggi, attraverso messaggi e abbreviazioni, non si riesce più ad esprimere un sentimento vero, anche perché, per paradosso, la tecnologia in questo caso non ha aumentato le espressioni ma le ha limitate. Nonostante questo, continuiamo a preferire WhatsApp alle lettere e anche alle semplici telefonate, forse perchè è più facile scrivere in modo impersonale che parlare. Ma ci sono anche aspetti positivi è infatti molto più facile tenersi in contatto, nonostante i chilometri di distanza, attraverso le video chat e mantenere rapporti d’amicizia e d’amore grazie ai social network. D’altra parte noi non siamo ancora del tutto consapevoli di cosa sia davvero l’amore e dell’impegno che ci assumiamo quando usiamo questo termine. Ricordati di fare il backup del tuo cuore!

Classe 2B - tutor: Chiara Valentina Lombardo, Teresa Sannuti

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI